closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Il buco in testa», la storia italiana dentro una figura di donna

Al cinema. Il nuovo film di Antonio Capuano, protagonista Teresa Saponangelo. Ispirato alla vicenda di Antonia Custra, cerca una narrazione degli anni ’70

Una scena da «Il buco in testa

Una scena da «Il buco in testa

C’è qualcosa di stridente nel nuovo film di Antonio Capuano attraversato dall'emozione di un'empatia e al tempo stesso da «forzature» della necessità di far quadrare l'incontro tra il presente e il passato che si agita nelle vicende dei suoi personaggi, quel cortocircuito di storia collettiva e vita del singolo che vi partecipa «suo malgrado» per esserne molto spesso travolta. La vita in questione è quella di Maria Serra che si presenta parlando in macchina dopo che non l’hanno voluta per un posto di spazzina - troppo bella o troppo lenta o chissà. Abita Torre del Greco, «periferia» espansa di Napoli,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi