closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il basso profondo del reggae vibra lungo le rive dell’Isonzo

Festival. L’Overjam di Tomlin celebra la musica giamaicana. Sul palco Da Barrington Levy a Protoje, agli italiani Mellow Mood, ai fantastici Groundation

Per capire il reggae basta risalire l’Isonzo. Sembra un paradosso e in effetti è un’affermazione che merita un po’ di chiarimenti. Innanzitutto va segnalato che a Tolmin, nell’Alta Valle dell’Isonzo, in Slovenia, si celebra da quest’anno un festival internazionale dedicato alla musica giamaicana. Va poi specificato che il palco pomeridiano del festival è piazzato sulle rive del fiume che nasce da queste parti e termina poi la sua corsa nei pressi di Monfalcone. La riva diventa una spiaggia accogliente nella quale fino al tramonto si raduna il popolo del festival tra musiche, fumo e bagni refrigeranti. Da quella postazione confortevole...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi