closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il barbiere di Siviglia beffa l’ordine costituito

Teatro. Mario Martone dirige un film sull’opera rossiniana girato negli interni del Costanzi, in onda domani su Rai3. Corde che imbragano lo spazio e bauli per gli attrezzi nella scenografia

Prove del «Barbiere di Siviglia»

Prove del «Barbiere di Siviglia»

Il «film d’opera» è una antica tradizione italiana del secolo scorso, che quando raramente capita di vedere in tv,  lascia curiosi di un in-canto certo oggi assai polveroso. Il discorso potrebbe riaprirsi domani, quando su Rai3, alle 16.15, andrà in onda un film nuovo di zecca, finito di lavorare letteralmente ieri, che Mario Martone ha preparato per il Teatro dell’Opera di Roma, di cui costituisce l’inaugurazione di stagione, assente solo il pubblico causa pandemia. Rai Cultura, che ha preso l’iniziativa, lo riproporrà poi la sera di San Silvestro, e sarà l’ancora di salvezza dai rumorosi e sgangherati capodanni tv che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi