closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

I Trattati della Ue colpevolmente ostaggio dei sovranismi

Europa. È stata una illusione pensare che le fallite democrazie popolari, dopo lo sgretolamento del campo sovietico, non potessero che seguire per filo e per segno il modello occidentale. Finché l’approvazione del bilancio europeo o di misure eccezionali come il Recovery Fund richiederanno un voto unanime il problema resterà insolubile

Viktor Orban e Mateusz Morawiecki

Viktor Orban e Mateusz Morawiecki

L’allargamento ad est dell’Unione europea si accompagnava a due comode illusioni. La prima, che le fallite democrazie popolari, dopo lo sgretolamento del campo sovietico, non potessero che seguire per filo e per segno il modello democratico dell’Europa occidentale postbellica. In fondo la popolazione di quei paesi era stata martellata per anni da una propaganda che magnificava la società occidentale, i suoi stili di vita e le sue istituzioni politiche. E poi, al tramonto del mondo bipolare a cosa altro ci si sarebbe potuti ispirare? La seconda credenza suggeriva che i paesi ex socialisti sarebbero stati talmente dipendenti dai capitali e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi