closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«I nostri batteri mangia-plastica contro i rifiuti»

Intervista. Un team di ricerca tutto al femminile dell’università Bicocca di Milano ha ideato un sistema per eliminare i residui plastici dall’organico

Alcuni batteri sono dei temibili agenti patogeni ma altri svolgono funzioni straordinarie: sono capaci di vivere in condizioni estreme, di vivere in simbiosi con gli animali e i vegetali e adesso risultano fondamentali anche per contrastare varie forme di inquinamento, grazie alla capacità di degradare le sostanze organiche, naturali e di sintesi. All’Università di Milano-Bicocca si sta lavorando a un processo che impiega batteri particolari per eliminare i residui di plastica che rimangono nella frazione organica dei rifiuti. Una volta messo a punto, sarebbe il primo trattamento italiano di trasformazione e degradazione microbiologica della plastica a base di polietilene, applicabile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.