closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

I nomi dimenticati della Grande Guerra

Memoria. «Eroi e poveri diavoli della Grande Guerra» di Paolo Brogi per Imprimatur editore. Racconti sugli uomini che catapultati al fronte hanno cercato una via di uscita dalla trincea

Francesco Guccini ci ricorda che, nell’immaginario condiviso, gli «eroi son tutti giovani e forti». Non di meno, sono ancora di più apprezzabili se morti nell’esercizio delle loro straordinarie ed epiche gesta, fatto che li rende, per un qualche verso, sovraumani, ovvero al di sopra dell’uomo. Che, come tale, evidentemente, è invece da intendersi solo nella sua mediocrità. La Prima guerra mondiale, per le proporzioni immani e il carattere catastrofico che la connotarono, sembra avere divorato quegli uomini (e quelle donne) che ne furono travolti in grande numero. Di tanti individui rimane spesso un solo nome, quando qualcuno ha pensato che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi