closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I beduini protestano contro il greenwashing nel Neghev

Israele. Scontri con la polizia per il piano del Fondo nazionale ebraico di rimboschimento di terre private. I beduini temono sia solo un primo passo verso la confisca. In Cisgiordania un palestinese 80enne è morto dopo l'arresto da parte di soldati israeliani

Resta alta la tensione nel Neghev dopo gli scontri tra reparti della polizia e cittadini beduini scatenato dal programma del Fondo nazionale ebraico (Fne) di «rimboschimento» di terre private. Gli israeliani beduini, già da anni soggetti a piani di «trasferimento» dai loro villaggi (decine dei quali non sono riconosciuti dallo Stato) verso township, accusano il Fne di celare dietro il rimboschimento la confisca futura da parte dello Stato delle terre in questione. Dopo la nascita di Israele nel 1948, il Fne ha realizzato rimboschimenti intensivi in larghe porzioni del paese, risultati utili anche per occultare le rovine di villaggi arabi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.