closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Housman latinista dal Tamigi allo Stige

Teatro inglese. Nel 1997 Tom Stoppard portò in scena la storia di A. E. Housman (1859-1936), filologo e poeta che sublimò nei classici e nell’arte la sua omosessualità proibita: L’invenzione dell’amore, per Sellerio

Richard Easton (a sin.)  e Robert Sean Leonard  in The Invention of Love di Stoppard, Ney York, Lyceum Theater, 2001

Richard Easton (a sin.) e Robert Sean Leonard in The Invention of Love di Stoppard, Ney York, Lyceum Theater, 2001

Appena defunto, AEH (Alfred Edward Housman) è traghettato da Caronte lungo lo Stige fino all’Ade, che è anche un buon posto per un picnic sul Tamigi, a Oxford. Il trattamento è riservato all’eminente latinista del Trinity College di Cambridge, vissuto dal 1859 al 1936, «The Latin scholar of his generation» – a eccezione del principe dei filologi Wilamowitz – secondo Auden che su di lui scrisse un bellissimo sonetto. Siamo a teatro in una commedia di Tom Stoppard che ama lo scivolamento tra comico e patetico, indefinito e aneddoto, il confronto tra il vociferante Wilde e l’impettito accademico. Qualche spettatore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi