closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Hong Kong boccia il suffragio voluto da Pechino

Hong Kong. Il parlamento dell’ex colonia britannica blocca la riforma elettorale prevista dal 2017

«Non è quello che ci aspettavamo di vedere». È il commento glaciale che è giunto da Pechino poco dopo il voto con il quale il parlamento di Hong Kong ha affossato la possibilità di suffragio universale per le prossime elezioni. Una battuta d’arresto non da poco per Pechino, nella gestione - controversa - dell’ex colonia britannica. Ieri il parlamento di Hong Kong ha infatti bocciato la proposta di riforma elettorale della città stato, che prevedeva un suffragio universale a partire dalla prossima consultazione elettorale, nel 2017. Le procedura di elezione del primo ministro, il chief executive, si sarebbero dunque dovute...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.