closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Ho perso la fiducia», Salvini ora ci pensa. Tutti dicono crisi

La Mosca al naso. Il leghista furioso con i 5S e con Conte: «Non vado al cdm». Dopo il Russiagate, l’esito della partita europea aggrava la frattura

Salvini, Putin, Conte e Di Maio al recente vertice di Roma

Salvini, Putin, Conte e Di Maio al recente vertice di Roma

Nella giornata più nera del governo la parola più ripetuta è «Crisi». Nessuno la dà per certa. Tutti per probabilissima. Impossibile arrivare a conclusioni diverse quando uno dei due vicepremier, il leghista Matteo Salvini, rinfaccia al collega di aver «tradito gli elettori col voto per von der Leyen», di essere «già al governo con il Pd, per ora a Bruxelles», di aver «perso la mia fiducia anche personale». O quando l’altro vicepremier, Luigi Di Maio, replica accusando il socio di alzare i toni solo per «coprire il caso dei fondi russi» e poi, in un vertice con i capigruppo e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.