closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Heddi Goodrich, perdersi nella lingua dell’altro per scoprire la propria essenza

L'intervista. Parla l’autrice de «L’americana» e «Perduti nei Quartieri Spagnoli», editi da Giunti, che partecipa domani a Incroci di civiltà a Venezia. Dalla Napoli dei Quartieri Spagnoli a Castellammare, la geografia emotiva di un’indagine narrativa interiore. «Dell’inglese conosco ogni sfumatura, come il tono adatto ad un dialogo accademico. Ma è scrivendo in italiano che mi sento più libera, che posso esprimere qualcosa di davvero intimo»

«Excentrique(s)», installazione dell’artista francese Daniel Buren

«Excentrique(s)», installazione dell’artista francese Daniel Buren

«Napoli non la capivo, non veramente. Mi mancava una visione d’insieme, un inquadramento più ampio, una vera mappa. In questo senso, Napoli non era un po’ come i Quartieri stessi? Soltanto in apparenza facile da districare, ma in realtà dotata di una logica misteriosa che la rendeva una matassa impossibile da sbrogliare. L’amore non bastava». Quando, due anni or sono, Heddi Goodrich ha pubblicato il suo primo romanzo, Perduti nei Quartieri Spagnoli (Giunti), il senso della sua ricerca era annunciato da quell’interrogativo, dalla volontà della giovane protagonista - Heddi come lei, a rimarcare lo spunto almeno inizialmente autobiografico della vicenda...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.