closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Haydon, l’immortal dinner di un colossale fallito

Riscoperte nell'arte: Benjamin Robert Haydon. Allievo di Füssli, si voleva, davvero a torto, il più grande pittore inglese di storia. Va ricordato piuttosto per un fantastico diario e per la sua 'ricezione' dei marmi Elgin

Bejamin Robert Haydon,

Bejamin Robert Haydon, "The Anti-Slavery Society Convention", part., 1840, Londra, National Portrait Gallery

Il pomeriggio del 28 dicembre 1817 si incontrarono tre fra le maggiori figure della letteratura inglese del momento, Wordsworth il poeta venerato, Keats il poeta ventenne e Charles Lamb il saggista popolare. Si aggiunsero un esploratore, Joseph Ritchie, un funzionario di rango, e più tardi vari altri ospiti a cui fu chiesto di restare per il pranzo serale. Il convito si svolgeva a Londra nello studio del pittore Benjamin Robert Haydon che, con la poca modestia che contraddistinse tutta la sua difficile vita, si riferì da allora in poi a quella serata col termine di immortal dinner. La fama di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi