closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Grillo, autogol stellare sulla morale mafiosa

Comizio a Palermo. Le frasi a effetto del capo M5S provocano la reazione di politici, magistrati e familiari delle vittime. E imbarazzano il Movimento 5 Stelle, dove c'è chi se la prende con i giornalisti

Beppe Grillo

Beppe Grillo

«La mafia è stata corrotta dalla finanza, dalle multinazionali e dagli affari. Prima non metteva bombe nei musei o uccideva i bambini nell’acido. La mafia aveva una sua morale, chiamiamola una sua morale». Questo ha detto Beppe Grillo nel suo comizio a Palermo, domenica scorsa. Lo «Sfiducia day» organizzato proprio davanti alla sede del parlamento regionale, contro il presidente Rosario Crocetta che però ha finito col fare notizia soprattutto per le iperboli del discorso grillino. Discorso da comico che sa come destare sensazione, poi finisce che lo scandalo travolge tutto: dai magistrati ai politici ai familiari delle vittime non c’è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.