closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Grazia Deledda, chiaroscuri d’epoca

A teatro. Donna, premio Nobel, solida scrittrice, sarda di cultura profonda e complessa, viene portata in scena da Michela Murgia nello spettacolo «Quasi Grazia»

Una scena da Quasi Grazia

Una scena da Quasi Grazia

Donna, premio Nobel, solida scrittrice, sarda di cultura profonda e complessa. Doveva essere davvero un gran personaggio Grazia Deledda, tra onori e chiaroscuri d’epoca (fascista). Ma a vederla per la prima volta sulla scena (lei autrice di commedie, e anche di quel Cenere portato sullo schermo dalla Duse) risulta davvero Quasi Grazia (all’India di Roma fino a domani). Il testo scritto da Marcello Fois e interpretato da Michela Murgia, i due più noti scrittori sardi di oggi, fa un poco male al cuore, e alle attese. I tre momenti  della vita di Deledda scelti da Fois sono la partenza dalla Sardegna...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.