closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Grave allarmismo», effetto Vajont sulla Grandi rischi

Terremoto. Dopo le dimissioni del vicepresidente della commissione anche Legnini attacca: «La comunicazione deve essere credibile»

Le macerie dell’Hotel Rigopiano

Le macerie dell’Hotel Rigopiano

L’«effetto Vajont» c’è stato, e rapido, inatteso. Con l’onda lunga delle polemiche di ritorno che hanno travolto la commissione Grandi rischi. Si è dimesso, infatti, il vicepresidente dell’organo consultivo, Gabriele Scarascia Mugnozza, in rottura con il presidente della commissione, il fisico Sergio Bertolucci. Quest’ultimo, lo scorso 22 gennaio, ha usato l’espressione «effetto Vajont» riguardo alla diga di Campotosto (L’Aquila) e al cataclisma che potrebbe verificarsi, in quella zona, in caso di terremoto di magnitudo 6 o 7.0. Luogo in questo periodo sotto osservazione, perché interessato dall’ennesimo sciame sismico. Sulla vicenda si è espresso ieri anche il vice presidente del Consiglio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.