closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Governo e Knesset contro Ong progressiste

Israele . Due leggi in cantiere richiedono regole molto rigide sui finanziamenti dall'estero destinate le organizzazioni non governative e i centri per i diritti umani. La protesta di B'Tselem

È un attacco continuo, che arriva da più punti, quello che converge sulle Ong israeliane progressiste che si occupano di diritti umani, società, democrazia, abusi a danno dei palestinesi. E che in questi ultimi mesi ha avuto il suo palcoscenico principale alla Knesset. Sono ben due i progetti di legge che mirano a legare le mani alle Ong non allineate alla politica del governo Netanyahu e della destra al potere. A presentarli sono stati i deputati del partito ultranazionalista "Casa ebraica", Bezalel Smotrich e Yinon Magal. Con l'appoggio pieno della ministra della giustizia Ayelet Shaked, sempre di "Casa ebraica".  ...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi