closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gli Usa spingono la Nato a est. E Mosca se ne va

A quattro mesi dal vertice tra Vladimir Putin e Joe Biden a Ginevra i rapporti tra Mosca e Washington sono più tesi che mai, e le relazioni «stabili e prevedibili» auspicate dal presidente Usa rischiano di rimanere un miraggio. L’annuncio della sospensione, dal primo novembre, dei lavori della missione russa presso la Nato ha infiammato nuovamente le tensioni tra le due potenze, con il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov che ha preannunciato anche la chiusura delle attività dell’ufficio informazioni dell’Alleanza a Mosca. Un classico episodio di ritorsione, dopo che la Nato ha ritirato l’accreditamento di otto membri della missione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.