closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gli Usa: «Siamo pronti all’attacco»

Siria. Chuck Hagel, segretario alla difesa: le forze armate «sono pronte» per l’azione militare, se Obama dà il via libera. L’intervento occidentale in Siria è imminente. Probabilmente entro domani. Durerà, secondo fonti americane, «poco», tre giorni

Un bambino siriano rifugiato nel Kurdistan iracheno

Un bambino siriano rifugiato nel Kurdistan iracheno

L’intervento occidentale in Siria è imminente. Probabilmente entro domani, giovedì. È destinato a durare poco, tre giorni, secondo fonti statunitensi. L’intenzione è di dare «una lezione» a Assad, secondo i termini di Dennis Ross, che fino a fine 2011 è stato consigliere della Casa Bianca per il Medio Oriente, «piuttosto che per mettere fine alla guerra civile» in corso in Siria. Gli oppositori ad Assad sono stati informati dell’imminenza dell’attacco da diplomatici occidentali. Ieri, le dichiarazioni a Washington, Londra e Parigi si sono fatte sempre più bellicose. Chuck Hagel, segretario alla difesa Usa, ha affermato che le forze armate «sono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi