closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Gli infermieri pronti per la campagna di vaccinazione. E costano la metà»

Intervista. Parla Nicola Draoli, membro del Comitato centrale della Fnopi. La proposta della Federazione nazionale: allentare i vincoli e usare i dipendenti del Ssn

Per accelerare sulla campagna di vaccinazione mancano due cose (al netto dell’organizzazione, prima di tutto): i vaccini e i vaccinatori. Dopo la mezza frenata dei medici di base, che solo in 12 regioni hanno aperto i loro studi alle categorie prescelte per le prime inoculazioni, e piuttosto che coinvolgere gli Oss (operatori sociosanitari) come qualcuno ipotizzava, arriva ora la proposta degli infermieri dipendenti del Ssn. Allentando il vincolo dell’esclusività che attualmente li obbliga a prestare servizio solo negli ospedali dove sono assunti, si potrebbe - propone la Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi) - utilizzare parte di quel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi