closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Gli dèi si dissolvono nella nera fantasmagoria di Ross Lipman

Locarno 74. In «The Case Of The Vanishing Gods» il cineasta e restauratore statunitense mescola archivi e fiction

Nella sezione Histoire(s) du cinéma, in cui il Festival di Locarno accoglie titoli che interrogano le forme del cinema, è stato presentato The Case Of The Vanishing Gods del cineasta e restauratore di pellicole statunitense Ross Lipman, un «essay film» sui generis, una fantasmagoria nera sul rapporto tra cinema e ventriloquio in cui il teatro delle marionette incontra l’animazione e la tragedia greca sconfina nell’horror. Esperto nel riportare a nuova vita il cinema delle origini e indipendente, da Cassavetes a Kenneth Anger fino al recente Juniper Tree di Nietzchka Keene, nel 2015 Lipman ha anche firmato Not Film, documentario sulla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.