closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Gli anni Ottanta e l’incanto innocente di Remigia

NARRATIVA. «Maicolgècson», l'ultimo romanzo di Paola Soriga edito da Mondadori

Paola Soriga, foto di Gianluca Vassallo

Paola Soriga, foto di Gianluca Vassallo

C’è un filo rosso che, da Dove finisce Roma (2012) sino a La stagione che verrà (2015), lega i testi di Paola Soriga: l’attenzione al passaggio della linea d’ombra che separa l’adolescenza dal pieno ingresso nell’età adulta. Ingresso in un mondo che non concede molto, segnato com’è da precarietà, solitudine e disillusione. Vale anche per il nuovo libro di Soriga, Maicolgécson (Mondadori, pp. 179, euro 17,50). A dire la verità Remigia Porcu, la protagonista, la linea d’ombra non la oltrepassa. La vede da lontano, perché è una bambina. E vorrebbe che fosse come gliela fa sognare l’immaginario che inonda di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.