closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Giustizia e referendum, non basta più nemmeno la fiducia

Sì al decreto. Ma poi cominciano i problemi. Maggioranza in affanno alla camera perché divisa sul trojan e sulla proroga alla raccolta delle firme. La discussione, impedita sugli emendamenti, esplode sugli ordini del giorno. Costringendo a ripetuti rinvii

Camera dei deputati

Camera dei deputati

C’è il coperchio sulla pentola, ma balla assai. La camera approva con la fiducia la conversione del decreto legge che si occupa di giustizia (tabulati e trojan) e referendum (proroga) e copre così le divisioni nella maggioranza. Ma incassata la fiducia il confronto, impedito sugli emendamenti, si sposta sugli ordini del giorno come ormai sempre più spesso. Balla la maggioranza, sempre sul filo. Deputati precettati a votare fino a tarda sera e alla fine si deve rinviare a questa mattina sui testi più pericolosi per il governo, tutti accantonati. Perché non c’è una sola maggioranza. Sulla giustizia ce n’è una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.