closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Giustizia e diritti sociali per i contadini

Ogni anno, in Europa, sono almeno dieci milioni le persone che lavorano in campo agricolo, la maggior parte come lavoratori stagionali. Nonostante la scorsa primavera quando, a causa del Covid, mancava mano d’opera per raccogliere frutta e verdura, i lavoratori agricoli siano stati definiti «essenziali», la loro esperienza lavorativa è ancora, troppo spesso, legata a condizioni di lavoro disumane, salari vergognosi, giornate di lavoro troppo lunghe, impieghi non dichiarati e alloggi dove viene negata qualsiasi forma di dignità. Per questo molte organizzazioni della società civile di tutta Europa, tra le quali Slow Food, si sono unite per chiedere diritti e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi