closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Gioco sporco sulle diseguaglianze vaccinali

«Com’è buono lei», biascica l’impiegato Fracchia precariamente appollaiato al cospetto del signor direttore. Già. Come sono buoni i leader del G7 riuniti a Carbis Bay per la prima volta dall’inizio della pandemia, a celebrare il ritorno degli Usa nell’arena globale. Come sono umani e intrisi di magnanimità i loro annunci, ora che si ritrovano «uniti e determinati a proteggere e promuovere i nostri valori», per dirla con Ursula von der Leyen. L’impegno di donare un miliardo di vaccini ai paesi poveri e ai più vulnerabili entro la fine del 2022 ha enfaticamente segnato l’avvio del summit, in discontinuità con il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.