closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Genovesi: “Gli edili sono la trincea del sindacato”

Il neo segretario Fillea Cgil. Settantamila anziani sulle impalcature, lavoro nero e abusi. Tantissime le partite Iva e dilagano i voucher. Ai ministri Delrio e Franceschini la richiesta di un grande piano per la riqualificazione di quartieri e monumenti

Il neo segretario della Fillea Cgil, Alessandro Genovesi

Il neo segretario della Fillea Cgil, Alessandro Genovesi

In Italia gli anziani sulle impalcature sono almeno 70 mila: trattenuti al lavoro con la legge Fornero, sono oggi gli edili più esposti al nero e agli infortuni gravi. Basta guardare i dati: nel 2015 ci sono stati 678 morti sul lavoro (si escludono quelli in itinere - in crescita rispetto ai 661 del 2014). Il 23% si sono registrati nel settore delle costruzioni, e uno su quattro era un caschetto over 55. È solo uno dei problemi che si troverà ad affrontare Alessandro Genovesi, eletto segretario generale della Fillea Cgil (succede a Walter Schiavella): 38 anni, nella scia del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.