closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Fuoco d’interessi nell’isola del Passito

Pantelleria. Seicento ettari di boschi andati in fumo. Dietro l’incendio l’ostilità all’istituzione del Parco nazionale. E le associazioni giovanili lanciano una petizione al governo per «ripristinare le bellezze distrutte»

L'isola del passito, sfregiata dal fuoco. Si contano i danni a Pantelleria, dopo quattro giorni di roghi. E l'elenco è lungo: sono oltre 600 gli ettari di bosco e vegetazione andati in fumo. Mentre sui monti ci sono piccoli focolai ancora accesi, gli investigatori sono al lavoro con i sopralluoghi. Cercano tracce concrete per suffragare quella che al momento è solo una ipotesi: qualcuno ha appiccato le fiamme in più parti dell'isola. Poi il vento le ha propagate. Dietro al gesto, ci potrebbero essere tanti interessi. A qualcuno non piace la scelta dell'amministrazione comunale, guidata da Salvatore Gabriele (Pd), di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.