closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Funzione pubblica della Cgil

Pubblica amministrazione. Tre fatti che generano inquietudine dopo la "riforma Madia"

Renzi e Madia

Renzi e Madia

Con grande enfasi mediatica, il governo Renzi ha annunciato che è partita una nuova «riforma» della Pubblica Amministrazione. In realtà, siamo in presenza di un’operazione che ha un carattere, contemporaneamente, regressivo (come quella annunciata sulla scuola) e di pura immagine, mettendo insieme provvedimenti che riducono diritti dei lavoratori pubblici e sindacali, come il ricorso alla mobilità obbligatoria e la riduzione dei distacchi e dei permessi sindacali retribuiti. Oltre a annunci generici, frutto più di un’ansia di dimostrare che «le riforme strutturali stanno partendo» piuttosto che di una reale volontà di intervenire sui nodi di fondo che impediscono alla Pubblica Amministrazione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.