closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Fukushima, perché questo nuovo disastro ci riguarda

Giappone. Per Fukushima la sola decisione sensata dovrebbe essere di intombare i tre reattori incidentati, come si è fatto per il reattore di Chernoby. Nessun paese al mondo ha realizzato un deposito «definitivo» per i residui radioattivi che rimarranno pericolosi per la società umana e per l'ambiente per migliaia di anni. E in Italia è arrivato al pettine da pochi mesi il nodo del deposito delle modeste quantità di residui radioattivi

L'operazione di decontaminazione del terreno a Fukushima

L'operazione di decontaminazione del terreno a Fukushima

È indicativo che i problemi generati dagli incidenti nucleari dell'11 marzo 2011 nella centrale nucleare di Fukushima riemergano dal silenzio in cui i media li hanno relegati solo in modo sporadico, mentre la tragedia si protrae da 10 anni e realisticamente occuperà ben più dei 30-40 anni che la Tepco e il governo giapponese vorrebbero far credere. È da almeno due anni che incombe la minaccia di sversamento in mare di oltre un milione di tonnellate di acqua contaminata che dopo l’incidente, che ha messo fuori uso i sistemi di raffreddamento in circuito chiuso, è stata pompata nei noccioli per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.