closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Frode sui fondi per l’accoglienza: si compravano le Bmw

Inchiesta della Guardia di Finanza di Cassino sulla gestione di Cas e Sprar nelle province di Frosinone, Caserta, Isernia, Latina e Rieti. Coinvolti anche dipendenti pubblici

Un centro Sprar

Un centro Sprar

L'hanno chiamata «Welcome to Italy» l'operazione che ieri mattina ha portato alla denuncia di 25 persone tra le province di Frosinone, Caserta, Isernia, Latina e Rieti. Le accuse sono associazione a delinquere finalizzata alla corruzione di dipendenti pubblici, estorsione, truffa ai danni dello stato, frode in pubbliche forniture, abuso d'ufficio, malversazione, emissione e utilizzo di fatture false. Il gip del tribunale di Cassino ha anche disposto la confisca di beni per 3 milioni di euro. Si tratta di un giro di affari con al centro la gestione di Sprar e Cas da parte di cooperative ramificate in tre regioni. Finivano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.