closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Frank Zappa, il pifferaio rock

Anniversari/Il 10 ottobre 1969 usciva «Hot Rats», uno degli album più noti e apprezzati del musicista Usa. È stato il primo progetto senza Mothers Of Invention originari. Rispetto ai lavori precedenti, l’influenza jazz innerva i pezzi. «Il disco mi piaceva molto, ma in classifica andò male. Avevo creato un altro disastro commerciale»

La copertina dell'album «Hot Rats»

La copertina dell'album «Hot Rats»

«Passai parte del 1969 in studio a completare Hot Rats, con qualche esibizione marginale insieme a Ian Underwood e Sugarcane Harris; ma la direzione era incerta. L'album, che guarda un po', a me piaceva un sacco, fece capolino nelle classifiche di Billboard al numero 99 ma sparì subito. Avevo prodotto, almeno negli Stati Uniti, un altro disastro commerciale. (L’idea giusta c'era! Un disco tutto strumentale, tranne una canzone, con Captain Beefheart alla voce! Proprio lui, che non è un cantante! Perché sprechi il tempo prezioso dell'America così, testa di cazzo?!)». È lo stesso Frank Zappa a raccontare brevemente la storia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.