closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Francesco Scarabicchi, un poema lungo una vita

Ritratti. Il poeta marchigiano è morto la scorsa notte ad Ancona

Francesco Scarabicchi

Francesco Scarabicchi

«Porto in salvo dal freddo le parole,/ curo l’ombra dell’erba, la coltivo/ alla luce notturna delle aiuole,/ custodisco la casa dove vivo,/ dico piano il tuo nome, lo conservo/ per l’inverno che viene, come un lume». Questa una poesia di Francesco Scarabicchi edita in il Prato bianco, per Einaudi nel 2017. VENUTO A MANCARE la scorsa notte ad Ancona, è stato poeta tra i più limpidi e alti nel ristretto ventaglio della contemporaneità italiana, per profondità di dettato e capacità linguistica, capace come pochi di far tenere sullo stesso filo della strofa, suono e contenuto. Erede di una tradizione tra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.