closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Franceschini: «Aprire gli stadi? Allora anche i concerti e lo spettacolo dal vivo»

Il caso. Corsa a riaprire tutto mentre la campagna vaccinale resta incerta. Il ministro della Cultura Franceschini alla Camera spiega: "Per cinema e teatri 500 persone al chiuso e fino a 1000 all'aperto in zona gialla". Ma l'Agis contesta. Gli intermittenti dello spettacolo occupano il Globe Theatre a Roma: Gli intermittenti dello spettacolo: «La politica dei bonus è fallita, contro la crisi va trasformato il Welfare a cominciare da un reddito di base»

Il ministro Dario Franceschini all'occupazione del Globe Theatre di Roma

Il ministro Dario Franceschini all'occupazione del Globe Theatre di Roma

L’annuncio della riapertura al pubblico dello stadio Olimpico di Roma per gli Europei, fino a 16 mila persone, ha spinto gli sport come la pallavolo e la pallacanestro, oltre che il Coni, a chiedere: perché il calcio sì, e noi no? Se lo chiedono Gianni Petrucci e Giuseppe Manfredi, presidenti della federpallacanestro e della federvolley. E la musica? domandano i maggiori organizzatori dei concerti per i quali «è inaccettabile una possibile differenziazione di capienze Covid tra calcio e musica live» hanno sostenuto Roberto De Luca (Live Nation), Ferdinando Salzano (Friends&Partners), Clemente Zard (Vivo Concerti). Nella corsa a riaprire è reintervenuto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi