closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Fascismo in azione, meccanica ipnotica: Fabio Mauri

Editoria Francia: Valérie Da Costa, "Fabio Mauri. Le Passé en actes / The Past in Acts", les presses du réel. Ricca di materiali inediti, questa monografia mette a fuoco, in particolare, le performance dell'artista, come promemoria finzionale di un totalitarismo sempre «disponibile»

Fabio Mauri,

Fabio Mauri, "Ideologia e natura", 1973

La scena è spoglia, l’azione essenziale: una giovane donna, nuda, afferra un paio di forbici, si taglia una ciocca di capelli, la incolla sul piccolo specchio da toilette che ha di fronte, ripete lentamente gli stessi gesti sino a comporre una stella di David. Ebrea, forse l’azione più emblematica di Fabio Mauri, fu presentata nell’ottobre 1971 a Venezia e riproposta in seguito più volte dall’artista, fino al re-enactment postumo realizzato lo scorso gennaio a New York dalla galleria Hauser & Wirth. «Ricompongo con pazienza con le mie mani, l’esperienza del turpe. Ne esploro le possibilità mentali», scrisse Mauri di questo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi