closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Fare cinema di resistenza

Scheda . Il carcere, il premio doc al festival di Torino, un nuovo progetto per non impazzire dice Avo Kaprealian

Siriano di origini armene, Avo Kaprealian, trent’anni, esperienze anche come regista teatrale, fotografo, traduttore oggi vive in Libano dopo essere fuggito dalla guerra in Siria come centinaia di migliaia di suoi connazionali. Houses Without Doors è il suo primo film - dopo l’anteprima alla Berlinale (sezione Forum) - è stato presentato nella sezione dedicata ai documentari internazionali del Torino Film Festival dove ha vinto il premio come miglior film: «Dal balcone di casa Kaprealian guarda il mondo intero. Ci fa sentire come i siriani e gli armeni rappresentino tutta l’umanità» ha scritto la giuria.     Nel 2011, all’inizio delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi