closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Fadma, anche le formiche hanno le ali

Festival dei Popoli. «Fadma» di Jawad Rhalib arriva ai confini delle istanze femministe di primo livello

Documentario e pedinamento della fatica smisurata di tre donne che portano bidoni d’acqua pesantissimi per viottoli montuosi nell’alto Marocco mentre i loro mariti giocano a carte. Una di loro ha anche il carico di un bambino in una fascia sulle spalle. Il loro respiro sempre più amplificato zittisce i suoni della campagna. C’è solo il verde, le loro teste con hijab e il loro stremato ansimare. Piano sequenza di quattro minuti e mezzo. Un’eternità. In cima però, troveranno Fadma, la cognata appena giunta in vacanza da Casablanca con marito e figlio, la quale, invece di acconsentire ad aiutarle, le inviterà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi