closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Evo Morales: «L’atto d’accusa dei popoli indigeni»

Movimenti. I presidenti progressisti dell’America latina raccolgono le istanze della piazza

«Siamo inarrestabili, un altro mondo è possibile». Le manifestazioni che hanno accompagnato il vertice Onu sul clima, nei dintorni di Wall Street, hanno riempito di contenuto le dichiarazioni di principio e le promesse non vincolanti, enunciate in buona o in cattiva fede. «Bisogna collocare il mondo in una nuova direzione», ha detto il segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki- moon. Per i movimenti, la direzione giusta implica un'inversione di rotta rispetto allo sviluppo capitalistico e alle speculazioni finanziarie che subordinano risorse umane e naturali ai diktat del profitto. Le manifestazioni che si sono svolte domenica a livello mondiale e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.