closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Esecuzioni a Mosul, aperta un’inchiesta

Iraq. Dopo i video che mostrano soldati iracheni giustiziare sospetti miliziani dell'Isis, Baghdad corre ai ripari. Le denunce di abusi sulla comunità sunnita aumentano

Sarà pari a 99 milioni di euro il prestito che l’Italia farà al governo di Baghdad per proseguire i lavori di ristrutturazione della diga di Mosul, a cui lavora l’italiana Trevi dopo la vittoria dell’appalto lo scorso anno (273 milioni di euro in 18 mesi più l’invio di 500 soldati a difesa dell’impianto). Soldi prestati per finire nelle casse di Trevi, su cui si sono accordati giovedì l’ambasciatore italiano Carnelos e il premier iracheno al-Abadi che ha definito la diga «vitale per fornire acqua e energia elettrica ai cittadini». A poca distanza, nel cuore di Mosul, proseguono le operazioni di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.