closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Erdogan criminale di guerra per la strage kurda di Cizre»

Germania. La denuncia di deputati di Die Linke, avvocati e artisti

Il centro di Cizre dopo i raid di Ankara

Il centro di Cizre dopo i raid di Ankara

La Turchia cade sotto il peso del terrorismo, sinistra consequenza di guerre esterne e interne che hanno destabilizzato l’intera regione e portato il conflitto in casa. In tale contesto il timore dell’isolamento attanaglia i vertici turchi che provano a ricucire gli strappi. Se dall’Unione Europa ha l’appoggio per mantenere un sistema sempre più autoritario, ora il presidente Erdogan punta al pesce più grosso, la Russia, e ai poteri regionali. Così in pochi giorni ha mandato scuse ufficiali a Mosca per l’abbattimento del jet russo, ha firmato con Israele la riconciliazione e ha promesso la ripresa dei rapporti con l’Egitto, messi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.