closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Elmetti bianchi, la rabbia di Damasco

Israele/Siria. Il governo siriano ha definito un "atto criminale" l'evacuazione verso la Giordania dei membri della cosiddetta "difesa civile" favorita da Israele. Lo Stato ebraico mostra un coinvolgimento importante nelle vicende interne della Siria che sino ad oggi aveva negato

In un clima mediorientale reso rovente dal nuovo pericoloso scambio di ‎avvertimenti minacciosi tra Iran e Amministrazione Trump, l'evacuazione di circa ‎‎800 "elmetti bianchi" siriani attraverso il territorio israeliano, avvenuta nella notte ‎di sabato, ha aggiunto altra benzina sul fuoco dello scontro tra Israele e Siria. Il ‎premier israeliano Netanyahu descrive il corridoio offerto agli "elmetti bianchi" ‎verso la Giordania - da dove poi partiranno per i paesi che si sono detti pronti ad ‎accoglierli: Regno unito, Germania e Canada - come un gesto umanitario, ‎sollecitato dall'Amministrazione Trump, per mettere al sicuro "civili" a rischio di ‎rappresaglia da parte delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.