closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Einar Kárason, l’epopea del Máfur nella tempesta, restituita dallo sguardo di un marinaio

Scrittori islandesi. Einar Kárason, «Gabbiani nella tempesta», da Einaudi

Sonja Braas, «Tornado», 2005

Sonja Braas, «Tornado», 2005

Nell’inverno del 1959, al largo di Terranova si scatenò una tempesta di intensità e durata fuori dal comune: «Naturalmente gli uomini speravano che la tempesta si placasse, cosa che avviene sempre, prima o poi, secondo il corso naturale degli eventi». Emblematica di una certa filosofia della vita comune a tanta letteratura islandese, questa frase è pescata dalle pagine di Gabbiani nella tempesta di Einar Kárason (traduzione di Stefano Rosatti, Einaudi, pp. 120, € 15,00) dove si racconta l’epopea del peschereccio Máfur (Gabbiano), per tre giorni e tre notti in balia del vento, delle onde altissime e soprattutto del gelo, che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi