closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Ecocriminali senza confini

Legambiente. Il rapporto 2014 sull'ecomafia, un business da 15 miliardi

Nel 2013 sono diminuiti gli incendi dolosi, fine delle buone notizie. Il Rapporto ecomafia 2014 di Legambiente, presentato ieri a Roma, mostra come la criminalità organizzata continui a devastare il territorio mentre il parlamento non approva la legge sui reati ambientali. Nel frattempo, vige ancora una normativa basata sulle contravvenzioni, che riconosce le ragioni dell’economia ma tralascia i costi ambientali, sanitari e sociali. L’anno scorso sono state quasi 30mila le infrazioni accertate (più di 80 al giorno) per 321 clan. Un business di 15 miliardi di euro agevolato anche dall’aiuto di funzionari e dipendenti pubblici corrotti, che hanno semplificato iter...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi