closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ecco perché la «portaerei» Italia alla fine sarà coinvolta con le basi

Guerra. Nonostante le ' novità' dei ministri Emma Bonino e Mario Mauro

Emma Bonino, ministra degli esteri

Emma Bonino, ministra degli esteri

Mentre il ministro Emma Bonino assicura che l’Italia non parteciperà a un’operazione militare contro la Siria senza mandato Onu, il rombo della guerra già risuona su Pisa: sono i C-130 italiani, e probabilmente anche statunitensi, che intensificano i voli verso le basi mediterranee. L’aeroporto – dove si sta realizzando l’Hub aeroportuale di tutte le missioni militari all’estero, anche «a disposizione della Nato» – si trova nei pressi di Camp Darby, la grande base logistica Usa che rifornisce le forze aeree e terrestri nell’area mediterranea e mediorientale. A riprova della volontà di pace del governo italiano, il ministro Bonino annuncia che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi