closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ebola spaventa l’Europa (che fa poco)

Reazioni nell'Unione europea. Il caso spagnolo, il peso dei tagli dell'austerità. In Francia falso allarme. Controlli aumentati agli aeroporti. Bruxelles stanzia 180 milioni per i 3 paesi africani più colpiti, Parigi aprirà un centro nella foresta della Guinea, Londra manda una nave e 750 militari. I governi preoccupati dal rischio psicosi

Protesta delle infermiere dell’ospedale Carlos III di Madrid

Protesta delle infermiere dell’ospedale Carlos III di Madrid

La diffidenza verso i politici che governano, gli effetti della crisi economica e l’ancestrale paura dell’epidemia, flagello divino con radici bibliche, si intrecciano in questi giorni nelle reazioni dei cittadini europei di fronte al virus Ebola. In Europa, è in corso un caso di infezione, l’infermiera spagnola Teresa Romero, che era ieri in uno stato molto serio, dopo un improvviso aggravamento della sua situazione, all’ospedale Carlos III di Madrid. In Francia, dove un primo caso di una volontaria di Médecins sans frontières, ricoverata all’ospedale militare Bégin di Saint-Mandé, si è risolto con una guarigione grazie a cure sperimentali, ieri pomeriggio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.