closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

E ora non dilapidiamo la lezione di Chilcot

Le responsabilità di Blair (e le nostre). «Pannella, la proposta di esilio di Saddam e la battaglia radicale per lo stato di diritto e il diritto alla conoscenza all’Onu. Anche così continueremo l’opera che ha iniziato Marco»

«Per dieci anni non avete voluto lavorare per il dopo-Saddam, per realizzare la difesa della vita e del diritto in Iraq e nel Medio Oriente, e adesso ci troviamo, grazie a voi, a discutere del dopo-guerra. La guerra è il regalo che l’Europa legalitaria, la vostra Europa, ci fa». Marco Pannella si rivolse così al Parlamento europeo che, appiattito su sterili posizioni pacifiste, aveva snobbato la sua proposta di esilio per Saddam Hussein e di affidamento dell’Iraq ad un’amministrazione provvisoria sotto egida Onu. Era il 20 marzo 2003, il giorno dell’attacco all’Iraq. Due giorni fa Sir John Chilcot, presidente della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.