closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Douglas Stuart, Glasgow anni ’80, miseria e vitalità

Scrittori scozzesi. Interni di una famiglia impoverita dalla politica economica di Margaret Thatcher: «Storia di Shuggie Bain», l’esordio di Douglas Stuart, vincitore del Booker Prize, da Mondadori

Robert Colquhoun, «Reclining woman», 1943

Robert Colquhoun, «Reclining woman», 1943

Nella Glasgow degli anni Ottanta, devastata, come il resto del paese, dalle dissennate politiche sociali di Margaret Thatcher, si svolge la Storia di Shuggie Bain (ottima traduzione di Carlo Prosperi, Mondadori, pp. 528, € 21,00), vincitore del Booker Prize 2020 e primo romanzo di Douglas Stuart, nato e cresciuto a Glasgow, poi trasferitosi a New York, dove la sua carriera letteraria ha preso il via con alcuni racconti pubblicati sul New Yorker. Di evidente matrice autobiografica, a giudicare dalle note di ringraziamento che lo stesso autore ha inserito nel libro, la vicenda vede in scena il piccolo Hugh, detto Shuggie,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi