closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Dostoevskij, L’«Idiota», poi la passione: una lettura di Julia Kristeva

Scrittrici francesi. «Dostoevskij, Lo scrittore della mia vita», da Donzelli

Una rappresentazione teatrale tratta da «I fratelli Karamazov», regia di Konstantin Bogomolov, Teatro d'Arte di Mosca, 2013

Una rappresentazione teatrale tratta da «I fratelli Karamazov», regia di Konstantin Bogomolov, Teatro d'Arte di Mosca, 2013

Prendere i passi più scioccanti e sublimi di Dostoevskij, come se la sua opera fosse un paesaggio da cui prelevare picchi e abissi. Allinearli uno dopo l’altro, come a voler comporre una silloge anomala del «gigante russo», e lasciare che essa produca da sé i suoi effetti: così ha lavorato Julia Kristeva in Dostoevskij Lo scrittore della mia vita (traduzione dal francese e dal russo di Lila Grieco, Donzelli, pp. 184, € 30,00), giustapponendo pagine dei romanzi più celebri ma anche brani dalle lettere, dal Diario di uno scrittore, dai racconti. E in una lunga introduzione che occupa un terzo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi