closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Don Gallo, la sua rivoluzione vive

Andrea Gallo con Dario Fo

Andrea Gallo con Dario Fo

Il pensiero di don Andrea Gallo mi suscita la voglia irrefrenabile di gridare: «il Gallo vive!», ho l’impulso di brandire una bomboletta di vernice e di fare con questo slogan un graffito su ogni muro delle nostre città, come un tempo facemmo per Ernesto Che Guevara. All’annuncio che il comandante era stato assassinato a sangue freddo da un ufficiale dell'esercito boliviano. Ma il Gallo non vive e la sua mancanza si sente terribilmente, si avverte, perché il degrado della vita politica ha avuto un'impennata esponenziale, diventa una voragine al pensiero che è salito al potere della prima potenza mondiale un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.