closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Docenti «in gabbia» nella scuola leghista

Regionalizzazione. Differenze salariali e reclutamento degli insegnanti contrari ai principi costituzionali

La secessione dei ricchi si rompe sulla scuola. Per il momento. La richiesta di salari differenziati in base alla residenza da parte della pattuglia salvinista di cadreghe ministeriali e baronetti regionali è, insieme alla chiamata diretta dei docenti da parte delle regioni, la più esplosiva di un progetto che radicalizza le sperequazioni territoriali esistenti mascherandole astutamente come attuazione del titolo V della Costituzione. QUANDO IERI A PALAZZO CHIGI i Cinque Stelle hanno finto di scoprire che il progetto dei colleghi leghisti porta alle «gabbie salariali» - per il momento riservate ai docenti, domani per tutti - hanno dato un segnale:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi