closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Django», il genio di Reinhardt apre la Berlinale

Cinema. Il 9 febbraio la biopic sul grande musicista scelta per inaugurare la 66 esima edizione. Da Rotterdam il 25 gennaio parte la stagione dei festival europei

Sarà la storia del musicista swing Django Reinhardt ad aprire, il 9 febbraio la 66esima edizione della Berlinale. Django (che sarà in concorso) è il debutto alla regia del produttore e sceneggiatore francese Etienne Comar, e verrà interpretato da Reda Kateb. La vita del chitarrista e compositore sinti, a cui già era ispirato Accordi e disaccordi di Woody Allen con Sean Penn, verrà raccontata durante la persecuzione nazista in Francia. «Django Reinhardt è stato uno dei più brillanti pionieri del jazz europeo – scrive il direttore del Festival di Berlino Dieter Kosslick – e il padre del Gypsy Swing. Django...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.