closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Disoccupati in calo, ma in realtà tanti hanno già smesso di cercare un lavoro

I dati Istat. Anziani penalizzati pàù di tutti, ma anche i giovani - tra contratti a chiamata e a intermittenza, non se la passano bene

Dati positivi sul fronte del lavoro - con il tasso di disoccupazione generale e giovanile in deciso calo - ma da guardare in chiaroscuro: perché sono diminuite nel frattempo anche le persone in cerca di impiego, dunque si è ristretta l’area su cui vengono calcolate quelle percentuali. Infatti le letture sono, come avviene spesso, opposte: il governo e il Pd - con Renzi e Gentiloni - esultano, mentre le opposizioni - da Forza Italia ai Cinquestelle fino a Sinistra italiana - parlano di «fallimento del Jobs Act». Ecco i dati: il tasso di disoccupazione generale è sceso a febbraio all’11,5%:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi